AgID e JRC: l’informazione geospaziale per una migliore politica energetica

L’Agenzia per l’Italia Digitale e il Centro Comune di Ricerca (Joint Research Centre – JRC) della Commissione Europea hanno sottoscritto un accordo di collaborazione multiparte per contribuire in modo più efficace a una migliore politica energetica, attraverso l’utilizzo di dati e tecnologie geospaziali per l’efficienza di edifici e città.
L’accordo si inquadra nell’ambito del progetto pilota sull’energia che rientra nell’azione ELISE (European Location Interoperability Solutions for e-Government) del programma europeo ISA2. L’obiettivo è dimostrare che un’informazione geospaziale accurata e interoperabile può ridurre gli ostacoli incontrati da pubbliche amministrazioni, aziende e cittadini coinvolti a vari livelli nel ciclo di vita delle politiche energetiche.

L’accordo è stato sottoscritto anche da altri sei partner europei: De Dienst voor het Kadaster en de Openbare Registers (Paesi Bassi), Hochschule fur Technik Stuttgart (Germania), Centre International de Mètodes Numèrics a l’Enginyeria (Spagna), Stichting Saxion (Paesi Bassi), Fundacion Cartif (Spagna) e Ente publico Regional de la Energia de Castilla y Leon (Spagna).

Il progetto PELL (Public Energy Living Lab) di ENEA, finalizzato a realizzare una piattaforma digitale per la raccolta, la gestione, l’elaborazione, l’integrazione e la valutazione dei dati relativi all’illuminazione pubblica rappresenta sicuramente una delle migliori pratiche. Il PELL è lo strumento operativo per eccellenza, attraverso il quale è possibile innovare il processo gestionale di una delle infrastrutture più strategiche alla rigenerazione urbana in chiave Smart City e supportare la digitalizzazione della pubblica amministrazione.

AgID, su richiesta di ENEA, è intervenuta per la definizione del modello dati di riferimento del progetto, in modo da garantire la conformità tra le banche dati georeferenziate, attraverso l’integrazione semantica e strutturale della tematica illuminazione pubblica con il SINFI (Sistema Informativo Nazionale Federato delle Infrastrutture), nel contesto più generale rappresentato dalle regole di implementazione della direttiva INSPIRE e quelle sui database geotopografici (DM 10 novembre 2011).

Le specifiche del modello dati, pubblicate sul sito del Repertorio Nazionale dei Dati Territoriali, sono utilizzate anche da CONSIP sul MePA, come base per il censimento e il monitoraggio dei consumi e la quantificazione dei risparmi.

Il 27 giugno 2019 ENEA ha organizzato il convegno “Innovazione digitale del processo di rigenerazione urbana – Illuminazione pubblica e Public Energy Living Lab”, nel corso del quale, dopo le relazioni di apertura da parte di rappresentanti istituzionali di ENEA e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, sono previste la presentazione del PELL e una tavola rotonda con il punto di vista istituzionale e degli stakeholder industriali. AgID presenterà il data model del PELL, l’interoperabilità per la digitalizzazione nazionale dei servizi e parteciperà alla tavola rotonda.