Category Archives: SMART CITY

SEOUL SMART CITY

    I moltissimi progetti smart di Seoul sono stati avviati nel 2011 puntando su tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ICT) e sull’apertura di vie di comunicazione tra cittadini e PA.

    Il progetto Seoul 2015 vuole dare importanza alla comunità, all’aspetto umano, prevedendo molti strumenti che possano permettere una relazione collaborativa tra cittadino e città e per una migliore qualità di vita in tutti campi, dalla pulizia all’offerta lavorativa, all’informazione e alla semplificazione dell’accesso ai servizi e alla rete pubblica.
    La capitale della Korea del Sud vuole diventare la città che meglio al mondo conosce e utilizza le tecnologie smart, vuole eliminare la digital divide: in questo senso, oltre alla previsione di una rete wi-fi pubblica estesa in tutti i punti della città e la fornitura di molti servizi amministrativi attraverso devices e applicazioni per smartphone, è prevista la donazione degli apparecchi usati ma con tecnologia recente ai soggetti più disagiati al fine di diffondere sempre più l’utilizzo di questi strumenti.
    Nel 2015 gli utenti di internet che utilizzeranno smart devices dovrebbero arrivare all’80% della popolazione, con il 30% che possiede anche smart tv. Attraverso gli smartphone il cittadino può ottenere informazioni amministrative e può anche presentare querele e reclami, grazie a servizi Location-Based (LBS), tecnologia della Smart age. Una delle molte iniziative è U-Health Care, che fornisce check-up e consulti in ambito sanitario grazie ad apparecchiature mediche all’avanguardia telecomandate e dispositivi intelligenti.
    Interessante è anche il concetto di smart work: la città mette a disposizione numerosi centri in cui chiunque può servirsi di apparecchiature ICT per video chiamate e video conferenze e data centers basati sul cloud computing, ad alta efficienza energetica. Molta importanza viene data anche al turismo, con la predisposizione di un sito, visit seoul e, tra le atre, una App che fa da guida mostrando i luoghi più interessanti da visitare rispetto alla posizione dell’utente in quel momento.
    Massima l’attenzione all’efficienza energetica – grazie a reti basate sullo smart metering e le smart grids e all’utilizzo di LED nelle metropolitane – e alla sicurezza sia informatica che elettronica che a quella dei cittadini, attraverso le tecnologie stesse: tra le altre iniziative un sistema di sicurezza di telecamere a circuito chiuso integrato predisposto per salvaguardare i bambini (è stato installato in alcune scuole elementari), regolare il traffico e prevenire crimini e incidenti. Seoul, con le tantissime iniziative adottate e da adottare riuscirà a tramutare in realtà il suo slogan: “Seoul, a city of happy citizens and a city beloved by the world!”

    BANDO “NUOVI STRUMENTI PER UNA CITTÀ MIGLIORE”

    Smart City Exhibition organizza la prima edizione del Concorso "Nuovi strumenti per una città migliore" pensato per premiare micro, piccole e medie imprese che abbiano realizzato prodotti per rendere smart le nostre città e migliorare la vita quotidiana dei cittadini. Smart City Exhibition è la mostra italiana di riferimento sul tema dell'innovazione nelle città e nelle...
    Read more

    BRESCIA VERSO LA SUA DIMENSIONE SMART

    Cinque progetti per fornire ai suoi cittadini una qualità di vita e un benessere migliori Seguendo l’esempio di altre città italiane Brescia ha ultimamente iniziato un processo innovativo e smart per migliorare la vita della sua comunità. Nei progetti intelligenti ed efficienti sono coinvolte sia le istituzioni che le aziende e viene dato ampio spazio ai...
    Read more

    AOSTA SMART CITY

      Riorganizzazione delle infrastrutture, dei servizi online e maggior contatto diretto con i cittadini attraverso l’uso dei social network, queste le linee guida che segue il Comune di Aosta nell’operazione di ristrutturazione e di aggiornamento.

      Innanzitutto il Comune sta lavorando per dotare le sedi dei suoi uffici di Aosta, della Regione Autonoma della Valle d’Aosta e l’Azienda USL di un collegamento internet veloce.
      La posa delle fibre ottiche, già in atto, secondo stime terminerà entro il 2014 e collegherà anche il Palazzo Municipale e le diverse sedi della Polizia Locale permettendo così un controllo delle zone della città a traffico limitato e di tutto ciò che sarà connesso alla rete in modo più semplice ed efficace. Il progetto, noto con l’acronimo MAN – Metropolitan Area Network – prevede la posa di fibre mononodali con diametro compreso tra 8 μm e 10 μm (1 μm = 1 milionesimo di metro), la dimensione microscopica permette alla fibra ottica di trasmettere dati e voce a grandi distanze alla velocità di 40 Gbit/s, raggiungendo una velocità di 4.000 volte superiore rispetto ad una linea ADSL su rame, mentre il costo maggiore del prodotto è compensato da una maggiore semplicità nella posa e dal buon funzionamento della rete.
      Il Comune inoltre ha avviato in via sperimentale il progetto “aostawireless” che permette a tutti coloro che si trovino in piazza Chanoux e sotto i portici di via Xavier de Maistre, di accedere alla rete internet gratuitamente ma previa registrazione (come previsto dalla corrente legislazione), ad oggi restano fruibili senza restrizioni di registrazione 8 siti d’interesse per lo più turistico o informativo.
      Altro obiettivo è far avvicinare al mondo digitale – anche tutti quei cittadini che non hanno particolare dimestichezza – attraverso l’istituzione del nuovo sportello “Amico in Comune” organizzato in modo che ogni famiglia o impresa abbia in Comune un referente diretto e polifunzionale in grado di rispondere alle diverse esigenze del richiedente e annullando il gap tra il lavoro di sportello e quello di back office.
      A queste iniziative si aggiungono quelle complementari di riorganizzazione della mobilità sul territorio cittadino con il programma “Cityporto Aosta” si mira a riorganizzare la distribuzione delle merci, con particolare attenzione al centro storico, instaurando un servizio di “consegna centralizzata” che parte da un’unica piattaforma logistica per ridurre il traffico e migliorare la viabilità cittadina, con un conseguente miglioramento della qualità dell’aria e una riduzione dell’inquinamento acustico, a cui si aggiungono vantaggi a livello commerciale e turistico data la maggiore fruibilità degli spazi urbani.